Il Parco Naturale di Cervia con i suoi 27 ettari di pineta, istituito nel 1963, è stato creato allo scopo di salvaguardare una parte considerevole di ambiente naturale, rendendolo nel contempo fruibile dai turisti e dai visitatori.

Il parco ospita diversi animali, sia quelli appartenenti a specie selvatiche che quelli domestici tipici della "fattoria". Grazie ad un percorso botanico si potrà far conoscenza della vegetazione tipica della pineta di Cervia.

Il Parco Naturale è un luogo dove poter trascorrere ore di assoluta quiete e tranquillità, e scoprire profumi e suoni dimenticati, ristabilendo quel contatto con la natura che l'uomo ha perso da tempo. E' presente un vero e proprio percorso botanico che indica varie essenze autoctone.

L'essenza arborea più rappresentativa è il pino domestico (Pinus pinea) con la sua chioma ad "ombrello" che si differenzia dall'altro pino presente, il Pino marittimo (Pinus pinaster) la cui chioma è invece "piramidale".

Altri alberi presenti in buon numero sono le querce, come la roverella (Quercus pubescens) e la rovere (Quercus petraea). Il sottobosco è ricchissimo di arbusti come il rovo ( Rubus ulmifolius), il biancospino (Crataegus monogyna), l'olivello (Hippophae ramnoides), il ligustro, il caprifoglio (lonicera caprifolium) e il crespino (Berberis vulgaris). Piccole orchidee "rallegrano" il suolo.

Un ambiente ideale anche per tanti animali, che sono stati introdotti tramite ripopolamento artificiale: asini, daini, cavalli, cervi, caprette, vacche romagnole, anatre ornamentali, cigni, oche, fagiani, pavoni.
E' presente inoltre una mostra avicola permanente nella quale si possono ammirare razze selezionate di polli e fagiani.

periodo di apertura: annuale
notizie aggiuntive

FLORA - PERCORSO BOTANICO
Asparago - Crespino - Biancospino - Ginepro - Ligustro - Caprifoglio - Ginestrella - Pino Marittimo - Pino domestico - Olivastro - Pioppo bianco - Prugnolo - Agazzino - Rovere - Roverella - Leccio - Corniolo - Sanguinello - Edera - Tamerice - Vitalba - Sambuco - Robbia - Ventaggine - Smilax - Robinia - Pungitopo - Olmo. FAUNA Grandi recinti: Capre - Caprette - Mufloni - Pecore - Vacca Romagnola - Poni - Cavalli - Cervi - Daini - Asini - Muli - Bufali. Voliere: Polli ornamentali - Fagiani ornamentali - Uccelli appartenenti a famiglie diverse (fringuillidi, corvidi, stornidi, musciapidi, colombidi, caradridi). Laghi: Cigni - Oche - e numerose specie di anatre europee ed extraeuropee. In libertà: Pavoni comuni - Pavoni bianchi e arlecchino - fagiani.


orario feriale : dicembre e gennaio: chiuso - marzo: sabato dalle 13.00 al tramonto - dal 1 aprile al 30 settembre: tutti i giorni dalle 9.00 al tramonto - ottobre: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30, sabato dalle 9.00 al tramonto
orario festivo : dicembre e gennaio: chiuso - febbraio: dalle 13 al tramonto - marzo: dalle 9 al tramonto - dal 1 aprile al 1 novembre: dalle 9.00 al tramonto - dal 2 al 30 novembre: dalle 13 al tramonto
tariffa d'ingresso : gratuito
come arrivare
Accessibile con mezzi pubblici e con vetture private.
Fermata bus linea urbana: Terme di Cervia
Accesso non consentito ai cani nemmeno con guinzaglio e museruola.
Parcheggio auto e bus.