Inserito in uno splendido esempio di architettura futurista realizzata nel 1934 dall’architetto Clemente Busiri Vici, prima colonia marina e poi centro estivo, l’Acquario di Cattolica offre un percorso alla scoperta della formazione dell’Universo e in particolare della Terra, con il mare a farne da filo conduttore.
L'Acquario più grande dell'Adriatico vi aspetta, una esperienza unica ad un passo dal brivido. 2.500.000 litri di acqua marina contenenti 300 esemplari di 400 specie diverse.

L'Acquario di Cattolica vi condurrà in un mare di colori e divertimento, i pesci pagliaccio, le tartarughe, le meduse e i grandi squali toro vi aiuteranno a conoscere il mare ed amarlo.

Il parco divertimento per bambini da vivere con tutta la famiglia

L’unicità che contraddistingue l’Acquario di Cattolica è la sua collocazione all’interno di edifici storici risalenti agli anni 30, le cui forme ricordano una flotta navale sul mare, esteso su un area geografica di oltre 140.000 mq di cui 49.000 di verde pubblico. Inaugurato il 10 giugno del 2000 dopo un importante restauro conservativo oggi tutta l’area è riconosciuta come patrimonio architettonico e culturale italiano, tutelato dalla Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Ravenna.

 VIVI LE GRANDI EMOZIONI

Il Faccia a Faccia con il brivido:
Un'immersione in vasca squali in totale sicurezza. Le immersioni in vasca squali verranno effettuate solo la domenica alle ore 11.30; per un massimo di 4 persone, solo su prenotazione e a pagamento.

Percorso Blu

Oltre 100 vasche espositive con 3000 esemplari di 400 specie diverse. Squali, Pinguini e Tartarughe e Meduse sono solo alcuni dei tanti protagonisti di questo entusiasmante percorso.
Il percorso blu mostra la storia del pianeta e con essa la sua evoluzione biologica ricordandoci attraverso alcune vasche le specie ancora oggi sopravvissute dopo milioni di anni, come i grandi Squali considerati fossili viventi. La visita diventa un giro del mondo sotto la superficie dell'acqua. Qui tutte le vasche dell'Acquario vanno osservate con grande attenzione, soprattutto quelle più piccole, che ricreano minuziosamente ambienti diversi, ricchi di vita e mistero. L'acquario diventa quindi non solo un luogo affascinante dove la bellezza mostra il meglio di se, ma un ambiente di osservazione e conoscenza che permette all'uomo un maggior contatto con questo mondo a volte troppo lontano. Oltre 100 vasche espositive con 3000 esemplari di 400 specie diverse. Squali, Pinguini e Tartarughe e Meduse sono solo alcuni dei tanti protagonisti di questo entusiasmante percorso.

Percorso Giallo

Un  viaggio alla scoperta dei corsi d'acqua. Un'incredibile novità, cuccioli di Caimani ed i mammiferi più giocosi e teneri del pianeta, le Lontre, presentati nei loro ambienti naturali. Il percorso giallo diventa così uno dei percorsi più importanti dell'Acquario di Cattolica che per la stagione 2011 vuole continuare a stupire grandi e piccini. Un passo importante per la mission dell'Acquario che attraverso collaborazioni con altri acquari europei vuole contribuire attivamente ai progetti di conservazione di molte specie. L'attenzione ricade immediatamente sul mondo dell'acqua dolce e su tutte quelle creature che vi abitano comprese le simpaticissime lontre asiatiche.

L'acqua un bene prezioso

Osservando la terra si nota che un 30 % è caratterizzato da superficie emersa ed il restante 70% è costituito da superficie sommersa. Tutti noi sappiamo quanto l'acqua del nostro pianeta sia indispensabile per la sopravivenza di un equilibro stabile che consenta a tutte le sue forme di vita di continuare ad esistere. Molti, però, forse, ignorano che di quest'ultimo 70 % di terra ricoperta d'acqua solo il 3 % è caratterizzata da acqua dolce, il restante infatti è tutta acqua salata, presente nei mari e nei vari oceani.

L'acqua dolce pur presente in cosi piccola percentuale ha un valore immenso, essa è localizzata soprattutto nei poli del pianeta terra, nelle acque sotterranee ed infine nelle acque superficiali, fiumi o laghi. Ecco il tema del percorso giallo che nei futuri anni andrà ad ampliarsi permettendo ai visitatori di incontrare i vari ambienti fluviali presenti in tutto il pianeta e con essi gli organismi che li abitano.

Percorso Verde

Grazie a questo percorso, si apre per l’acquario un nuovo capitolo dedicato all’esplorazione e alla scoperta del favoloso mondo della natura, completamente dedicato alle famiglie di animali esotici, alle loro caratteristiche e curiosità. Al suo interno sono più di 60 gli esemplari esposti di 22 specie terrestri. Camaleonti, iguane, rane, insetti e serpenti, sono solo alcuni degli esemplari che lo popolano. Un luogo ricco di fascino e mistero, che permette, attraverso l'osservazione e la conoscenza, una maggiore consapevolezza del patrimonio che il pianeta ci ha consegnato e che dovremo preservare, a nostra volta, per le generazioni successive.

Questo è lo spirito e anche la Mission dell’Acquario di Cattolica.

Percorso Viola

Un percorso interattivo, che permette di scoprire i suoni degli squali, il tam tam dei gamberi, i canti delle balene e dei delfini. Per la prima volta, è possibile ascoltare e vedere alcune delle specie mediterranee e tropicali che comunicano attraverso i suoni. Nonostante la diffusa credenza che le profondità marine siano luoghi silenziosi, nell'acqua le onde sonore viaggiano ben cinque volte più velocemente che nell'aria.
Tre modi fondamentali per un pesce di produrre un suono:
1. compiendo bruschi movimenti
2. sfregando o percuotendo parti dure del corpo
3. contraendo i muscoli della vescica natatoria, che funziona da cassa di risonanza

Tra gli aspetti più interessanti della bioacustica, in questo percorso, il CNR propone i risultati degli studi svolti all'Acquario di Cattolica sulle tartarughe della specie Caretta caretta e su alcune specie di squali.

Nello studio delle Tartarughe sono stati analizzati sia i suoni che le attraggono che quelli che le inducono alla fuga.

Nello studio sugli squali sono state registrate le emissioni ed i rumori prodotti da alcune specie sotto osservazione. Il significato di tali suoni non è stato finora completamente chiarito.

Entrambe le specie sono a rischio di sopravvivenza quindi queste ricerche sono particolarmente importanti e necessarie. Le molteplici esperienze che offre l’Acquario di Cattolica, rendono il visitatore coinvolto, nei progetti mirati alla conservazione dell’ambiente marino.