Il Parco Tematico dell’Aviazione è stato inaugurato il 2 Aprile 1995. Attualmente è il più vasto d’Italia e sicuramente uno dei più importanti d’Europa. Edificato su un terreno collinare di oltre 100.000 mq., offre ai visitatori una rara rassegna d’aerei che per una precisa scelta, sono rappresentativi del dopoguerra e degli eventi che lo hanno caratterizzato.

Degli oltre cinquanta velivoli esposti poco meno della metà sono di progettazione sovietica (una serie unica in Italia composta da MiG-15, 17, 19, 21 e 23; Sukhoi ecc.), mentre gran parte degli altri sono i loro antagonisti occidentali.

Di questi ultimi, diversi sono di costruzione americana (il Phantom, l’F-104, l’F-86K, il Grumman, ecc.) ed altri di fabbricazione italiana (il G.91, il G.222, il P.166, l’A.B.205, ecc.) che, in ogni caso hanno militato nell’ Aeronautica Militare Italiana od in altre straniere (numerosi sono tedeschi, uno brasiliano).

Il percorso nel Parco si snoda per una lunghezza totale di circa tre chilometri. Passeggiando tra le aiuole, si può ammirare da vicino un raro caccia-bombardiere inglese degli anni ’50 il De Havilland DH-112 “Venom” o un bombardiere nucleare Ilyushin Il-28 oppure un carro armato T-55 appartenuto alle truppe irachene di Saddam Hussein, un elicottero A.B.205 dell’Esercito Italiano o un’autoblindo Scout Ferret inglese. Inoltre, sempre del settore aeronautico è esposta una ragguardevole serie di armi contraeree (Breda 20mm., Bofors 40 mm., Oerlikon) completata dai due pezzi emblema della II Guerra Mondiale la Flack 88 tedesca in mimetizzazione desertica ed il 3,7 inch inglese posto a difesa delle coste britanniche.

A completamento troviamo i famosi SAM 2 sovietici, missili antiaerei tutt’ora utilizzati da diverse aviazioni asiatiche, elicotteri e l’inquietante missile Scud, protagonista dei lanci su Israele, oltre ad altri mezzi che hanno servito le aeronautiche di tutto il mondo.

Sempre dedicate ai velivoli e più ampiamente alla storia del volo sono alcune aeree del Parco: si ricorda Ustica con il MiG-23 simile a quello libico caduto sulla Sila; Clark Gable, con il suo DC-3 Dakota (sul quale volarono personaggi come Marylin Monroe, John e Ted Kennedy, Frank Sinatra e Ronald Reagan); tutti i piloti col Monumento all’Aviatore, imponente ed emozionante, opera del famoso Arch. Ilario Fioravanti; la tragedia di Ramstein del 1988, con un complesso costituito dalla stele che ricorda i caduti, concepita dalla Direzione ed il Monumento, che racchiude il più significativo dei resti degli MB.339 della Pattuglia Acrobatica Nazionale realizzato dallo Stato Maggiore dell’A.M.I.

Il Parco Tematico offre inoltre alcuni servizi come l'area ristoro (con oltre 300 posti), una gradevole struttura immersa nel bosco ed una zona attigua, nella quale i bambini possano giocare serenamente. Un'elisuperficie attrezzata per l'atterraggio di elicotteri ed un parcheggio munito, completano l'offerta. L'accoglienza è ottima anche per i portatori di handicap dato che le barriere architettoniche sono state eliminate quasi totalmente e il padiglione è dotato di servoscala.

La durata della visita al Parco Tematico dell'Aviazione e annessi Musei, può variare da un minimo di due ore alle quattro ore ed oltre, secondo il grado di interesse, ed i gruppi hanno la possibilità di richiedere la visita guidata gratuita

 






Orario
Dal 01/04 al 30/06 9:00 - 18:00
Dal 01/07 al 31/08 9:00 - 19:00
Dal 01/09 al 16/10 9:00 - 18:00

Costo del biglietto
Intero: € 12,00
Ridotto: € 8,00

Tel. 39.0541.756696
Fax 39.0541.905148